E-learning Blog

ridurre distrazioni

E-learning. Come contrastare le distrazioni digitali

Pubblicato da Teleskill Italia | 06/Apr/2023

Il successo di un corso e-learning è più semplice da raggiungere con partecipanti attenti e concentrati. Per questo è importante ridurre ogni distrazione al minimo.

Più di venti anni fa un sociologo statunitense, Sven Birkerts, ha scritto il saggio “The Gutenberg Elegies: The Fate of Reading in an Electronic Age” in cui si profetizzava che l’avvento del digitale ci avrebbe portato in un’epoca di distrazione, diffusione e di superficialità. Gli stessi temi sono stati affrontati da una giornalista italiana in “8 secondi”, un’indagine ampia sulle capacità di concentrazione delle persone nel contesto odierno.

Le due opere convergono su un punto: le distrazioni sono diventate più diffuse man mano che molti aspetti della nostra vita sono stati digitalizzati.

Le persone tendono a distrarsi facilmente grazie agli smartphone sempre a portata di mano, ma non sono gli unici responsabili. In un ambiente di lavoro, riunioni, scadenze, e-mail e messaggi con i colleghi possono impedire ai collaboratori di fare dell’apprendimento online e dell’aggiornamento delle competenze la loro priorità. In questo articolo vedremo come contrastare o ridurre il fenomeno della distrazione. Prima, però, di definire un obiettivo occorre conoscerlo. Vediamo quindi i principali tipi di distrazioni digitali.

1. Social media

Un veloce controllo a Instagram o LinkedIn, e prima che tu te ne accorga, è passata un’ora. Utilizziamo i social media in media oltre due ore al giorno, il che probabilmente significa che parte del tempo che trascorriamo sui social media e sui nostri telefoni investe l’orario di lavoro. Come sempre, non si tratta di demonizzare uno strumento, ma di capirlo e usarlo al meglio. Infatti, se i social media possono essere un motivo di distrazione durante il tuo corso in piattaforma e-learning, possono anche diventare un potente alleato, grazie ad azioni di social learning da includere nel tuo programma didattico.

2. Comunicazioni di lavoro

Sia che lavorino da remoto, sia in ufficio, le persone sono bombardate da e-mail e messaggi dalle app che utilizzano per comunicare con i propri colleghi. Quando un dipendente partecipa a una lezione online e riceve un’e-mail o un invito a una riunione, rivolgerà la propria attenzione a tale questione, abbandonando completamente ciò che stava facendo prima.

3. Tendenza al multitasking

Quasi tutte le persone tendono a svolgere più attività contemporaneamente. È così che hanno imparato a lavorare ed è così che svolgono altri compiti, come la formazione online. Ad esempio, potrebbero pensare che non sia un grosso problema se hanno la lezione in sottofondo mentre inviano un’e-mail importante. Oppure possono interrompere la loro simulazione virtuale per parlare con un cliente. In definitiva, il multitasking frammenta l’attenzione dei dipendenti e interrompe il loro processo di apprendimento.

4. Notifiche

Le notifiche in questione non provengono necessariamente dai social media. Una app per lo shopping potrebbe avvisarli delle nuove vendite. L’app meteo potrebbe avvisarli di una pioggia. Un gioco sul telefono potrebbe ricordargli che è ora di riscuotere la ricompensa giornaliera. Le notifiche che distraggono possono essere infinite e, a meno che i dipendenti non siano veramente coinvolti nel processo di apprendimento, troveranno difficile resistervi. Un’opzione suggerisce di mettere il telefono in modalità aereo, se possibile, durante il processo di formazione.

Come ridurre le distrazioni digitali

Quanto descritto sopra avviene molto spesso anche in una lezione frontale in presenza. Le distrazioni esistono, in ogni caso, ma l’esperienza può suggerirci diversi modi per combatterle o ridurle. Vediamone alcune.

timerCrea attività con un timer

Considera l’idea di creare una piccola sfida per i partecipanti del tuo webinar. Progetta un compito che richieda la loro piena attenzione per un breve periodo di tempo in modo che possano procedere con la loro formazione. Ad esempio, imposta un timer per dieci minuti all’interno di una lezione o evento formativo. Se lasciano la piattaforma, passano a un’altra scheda o non muovono il mouse in quei dieci minuti, devono rifare la lezione. Lo scopo non è quello di controllarli, ma di aiutarli a mantenere la concentrazione.

pop up di verifica della presenzaUsa il pop up di verifica della presenza

In Teleskill Live è presente la funzione verifica della presenza.

Consiste nell’impostazione, da parte del formatore, di un pop-up randomico e automatizzato. Quando il pop up appare il partecipante deve cliccarlo, e questo dimostra che è presente all’evento formativo. Il formatore può gestire il pop up di verifica come preferisce; può scegliere quante verifiche devono partire per ogni intervallo di tempo durante il corso o se farle partire in modo casuale o meno. E anche quando far durare la singola verifica.

Semplifica il designSemplifica il design

Abbiamo visto che i partecipanti sono sopraffatti da informazioni provenienti da varie fonti ed è bene che il design del tuo corso non causi un sovraccarico sensoriale. Prova un approccio minimalista con colori neutri e icone di navigazione chiare. Questo infonde un po’ di “zen” nell’esperienza di apprendimento in modo che i partecipanti non siano tentati di controllare le e-mail o fare altro. Il team di Teleskill Training Angel, tra i vari compiti, ha anche quello di aiutare il formatore nella progettazione del corso.

Crea contenuti accattivanti e multimedialiCrea contenuti accattivanti e multimediali

La lezione con una “testa parlante e le slides di accompagnamento rischia di essere qualcosa di “già visto” e quindi di noioso. Crea contenuti che piacciano ai corsisti e riflettano i loro interessi o obiettivi personali. Ad esempio, l’infografica o una lezione con momenti di gamification li manterrà coinvolti e partecipi. Gli specialisti in produzione multimediale Teleskill hanno un’esperienza notevole nella creazione di giochi in un contesto di apprendimento e possono supportarti nell’ideazione, realizzazione, produzione del progetto.

Personalizza l'esperienza di formazione onlinePersonalizza l’esperienza di formazione online

Molto spesso quello che crea distrazione o disaffezione al corso è la sua genericità. Progetta un corso guidato dalle prestazioni e dalle lacune di conoscenza dei tuoi corsisti. Puoi anche ottenere il loro feedback con test e sondaggi durante un webinar o estrarre dati da dalla piattaforma e-learning, come statistiche di accesso o frequenza di partecipazione e altro ancora e creare qualcosa che soddisfi le esigenze e le preferenze della tua platea. L’adaptive learning, l’apprendimento personalizzato, si è dimostrato un favoloso metodo per aumentare la concentrazione e la learning retention degli iscritti al corso.

Contattaci


ATTENZIONE: iniziativa rivolta alle sole aziende
Presto il consenso al trattamento dei dati per finalità di informazione commerciale secondo l’informativa

COMMENTI