E-learning Blog

Aziende. Come un progetto e-learning può supportare e favorire i processi di cambiamento

Pubblicato da Teleskill Italia | 01/Ott/2020

Il successo e l’efficacia dei momenti di cambiamento in azienda dipendono dalla capacità dell’organizzazione di coinvolgere attivamente le persone al suo interno. La formazione e l’e-learning sono parte integrante di questo processo.

Scenari economici molto mutevoli, uniti al contesto attuale, nazionale e internazionale, costringono aziende e organizzazioni ad affrontare il cambiamento nei processi, nelle relazioni, nel marketing, nella comunicazione e nella formazione. Il cambiamento più rilevante è quello comunemente chiamato dai sociologi “new normal”, caratterizzato dalle misure di sicurezza e prevenzione che Stati, imprese e cittadini stanno applicando in ogni ambito. Molti studiosi stanno però iniziando a utilizzare la definizione next normal”, creata dalla società Mic Kinsey & Company a fronte di un’ampia ricerca di mercato. Si tratta quindi un cambiamento in atto, ma anche in continua trasformazione che, come detto sopra, coinvolge ogni ambito della vita aziendale. Ogni azienda affronta anche altri tipi di cambiamento:

  • cambiamenti organizzativi (fusioni, delocalizzazioni, acquisizioni, eccetera)
  • cambiamenti culturali (introduzione di un nuovo modello di leadership)
  • cambiamenti di processo (introduzione programmi di Customer Centricity o Cost Reduction)
  • cambiamenti tecnologici (introduzione di nuove piattaforme produttive)

Il successo e l’efficacia di ognuno di questi cambiamenti dipende in gran parte dalla capacità dell’organizzazione di coinvolgere e ingaggiare attivamente le persone al suo interno. La formazione è parte integrante di questo processo e in questo articolo vedremo come un progetto e-learning può supportare e favorire i processi di cambiamento.  

Perché un progetto formativo è rilevante per supportare cambiamenti aziendali.

Diciamoci la verità: a parte una minoranza di persone, i cambiamenti sono scomodi per tutti. Obbligano manager e collaboratori a confrontarsi con il nuovo, a uscire dalla “zona di confort”, a confrontarsi con l’inatteso e l’incertezza. Sono necessari, ma spesso si rimandano all’infinito. Dipendenti e collaboratori li vedono inoltre come argomenti “calati dall’alto” che si trovano costretti a subire. La formazione tradizionale e la formazione online giocano un ruolo importante in situazioni di cambiamento perché, attraverso i contenuti formativi, possono capovolgere questi sentimenti e ottenere vantaggi considerevoli, ad esempio:

  • favorire l’informazione, evitando “zone d’ombra” che rendano i dipendenti insicuri;
  • condividere conoscenza, allineando settori e reparti e sensibilizzandoli sul tema del cambiamento in atto;
  • offrire contenuti formativi non tecnici, che aiutino il dipendente a superare resistenze personali al cambiamento aziendale;
  • proporre contenuti formativi tecnici per favorire la crescita professionale e proporre il cambiamento come piccola o grande opportunità di carriera.

 

Definire gli obiettivi del progetto e-learning.

Com’è logico, ogni processo di cambiamento ha finalità differenti e questo impatta sugli obiettivi del progetto e-learning. Definire con precisione gli obiettivi serve a poter creare un piano didattico aderente al contesto, a definire i contenuti, capire se occorre crearne di nuovi, scegliere come veicolare i contenuti. Se l’azienda non possiede un’Academy Aziendale interna si può scegliere una piattaforma e-learning tra quelle disponibili, avendo cura però che possieda al suo interno la possibilità di creare webinar e videoconferenze, offrire strumenti di lavoro collaborativo, ospitare mediateca per i contenuti aziendali (che devono essere sempre disponibili) e, infine, ma non ultimo, favorire la conversazione tra i partecipanti al progetto: chat, video messaggi, audio messaggi, ogni tipo di soluzione che possa creare partecipazione e coinvolgimento al progetto. La piattaforma deve essere anche in grado di tracciare e produrre report delle attività dei singoli utenti e dei gruppi, per permettere agli HR di monitorare il progetto e verificare che stia funzionando secondo i piani.

Strumenti di un progetto e-learning per supportare cambiamenti aziendali.

Esaminiamo di seguito alcuni strumenti che la piattaforma e-learning può ospitare per assecondare obiettivi formativi e processi di cambiamento:

  • Aula estesa
  • Webinar
  • Video istituzionali
  • Corsi online asincroni
  • Social collaboration
  • Video e audio generati dai partecipanti
  • Reportistica

Aula estesa

È facile immaginare che, data la situazione, alcune risorse possano trovarsi in azienda, ma altre invece, forse la maggioranza, stiano collaborando da remoto. In un’aula estesa il formatore può fare lezione dal vivo, ma i partecipanti possono partecipare in aula, o a distanza, online, come comunemente si dice, mantenendo capacità di interazione e ascolto. L’aula estesa permette quindi una distribuzione dei contenuti sincrona, nello stesso momento per tutti e permette ai partecipanti online ogni tipo d’interazione che sarebbe possibile se fossero presenti in azienda.  

 

Webinar

In un processo formativo il webinar è uno strumento centrale. Permette di collegare centinaia o migliaia di utenti, può ospitare uno o più relatori e consente la condivisione di ogni tipo di documento: video, testuale, presentazione powerpoint, eccetera. Nell’ottica di questo articolo è molto importante la funzione di distribuzione sondaggi con risultato in tempo reale. In questo modo il webinar diventa anche un potente metodo di ascolto della platea e offre una visione veloce del sentimento collettivo verso i temi affrontati.

 

Video istituzionali

Questo tipo di contenuto può avere un trattamento più o meno patinato e professionale. L’importante è che offra la visione dei vertici sul cambiamento, che permetta di comprendere a tutti ragioni e significati del processo. La piattaforma inoltre dovrebbe permettere, come in un social network, di poter aggiungere commenti e like sul video in oggetto.

 

Corsi online asincroni

Un catalogo di corsi online, magari creati per l’occasione, aiuteranno le persone ad affrontare il cambiamento cogliendone le opportunità. I corsi possono essere di formazione personale o professionale e, nel caso di quelli professionali, possono anche comprendere piccoli test che aiutino a verificare l’efficacia del corso. I corsi di formazione personale possono aiutare le risorse a vivere il momento con più consapevolezza; molte organizzazioni hanno introdotto in azienda lezioni online di ginnastica posturale, yoga, mindfulness e altro ancora.

 

Social collaboration

Le aree in cui le persone possano creare team e confrontarsi su piccoli o grandi obiettivi sono fonte di molti spunti utili sia per i formatori, sia per i partecipanti. Si può lavorare collettivamente su un progetto, risolvere un problema, creare think tank su un argomento… le possibilità dipendono dagli obiettivi del progetto didattico.

 

 

Video e audio generati dai partecipanti

La piattaforma e-learning dovrebbe avere uno spazio per permettere ai partecipanti di esprimersi con gli strumenti più rapidi. Video e audio possono essere utili per condividere soluzioni e best practices o per comunicare in modo veloce la qualità di un progetto o di un’iniziativa.

 

 

Reportistica

Il tracciamento degli utenti e dei gruppi offre agli HR una grande quantità di dati. Permette di verificare partecipazione e coinvolgimento, avere dati sul sentimento comune dei collaboratori, individuare risorse di talento, comprendere se esistono lacune formative. Tutti spunti utili che permettono azioni di follow up mirate e favoriscono le prossime azioni dedicate a migliorare la qualità della vita e del lavoro dei collaboratori.

 

Contattaci

Presto il consenso al trattamento dei dati per finalità di informazione commerciale secondo l’informativa

COMMENTI