E-learning Blog

“Lavorare nelle Risorse Umane. Competenze e Formazione 4.0”. In un saggio, il futuro dell’HR digitale.

Pubblicato da Teleskill Italia | 25/Giu/2019

Il 18 giugno, presso il Circolo del Ministero degli Esteri, è stato presentato il libro “Lavorare nelle Risorse Umane. Competenze e Formazione 4.0” (Armando Editore, 2019).

“Lavorare nelle Risorse Umane. Competenze e Formazione 4.0” è un testo che fotografa la realtà del mondo HR nell’era del 4.0, con una panoramica rivolta alle sfide che chi si occupa di risorse umane dovrà affrontare in un futuro sempre più digitalizzato.  Nel volume è presente un capitolo su Piattaforme online a supporto del reparto HR”, firmato da Emanuele Pucci, amministratore delegato Teleskill.

Al tavolo dei relatori, il presidente del Circolo Luigi Vignali, la professoressa Giuditta Alessandrini, curatrice del volume, e il presidente dell’AIDP Gruppo Lazio,David Trottiche hanno evidenziato, con differenti punti di vista come il libro, grazie ai dati e ai contributi pragmatici realizzati da esperti del settore, possa essere considerato un’utile guida per i responsabili HR che si trovano di fronte ai processi trasformativi e che per primi dovranno sviluppare quella skill intelligenceindispensabile per leggere e interpretare le dinamiche lavorative del prossimo futuro.Digital divide, lavoro agile, engagement, millennials, talenti, ageingsono solo alcuni degli argomenti affrontati che hanno riscosso un notevole interesse tra il pubblico presente, composto da professionisti del settore HR in ambito pubblico e privato, che ha attivamente partecipato alla presentazione con domande e confronti.

Il saggio, come anticipato, è stato curato da Giuditta Alessandrini, professore ordinario senior di Pedagogia Generale, Sociale e del Lavoro all’Università degli Studi di Roma Tre, e raccoglie i contributi di 12 autori, esperti responsabili di risorse umane nei contesti di impresa, che hanno contribuito alle attività formative del Master HR SPECIALIST (Università di Roma Tre, Dipartimento di Scienze della Formazione).

“Oltre al saggio introduttivo, ho curato attentamente la selezione dei contributi per quest’opera – commenta la professoressa Alessandrini– perché desideravo che il testo offrisse al lettore una prospettiva accurata sui trend topic delle risorse umane nell’era della digital transformation, con una particolare attenzione ad argomenti quali l’engagement e l’e-recruitment, i nuovi fabbisogni e le competenze digitali sempre più essenziali, come sottolineato dai diversi report internazionali i quali evidenziano la necessità di un maggiore investimento sulla cultura digitale”.

“La trasformazione digitale che ha interessato, e sta interessando, le imprese coinvolge inevitabilmente anche il reparto HR, mutandone strumenti e metolodologie – ha commentato Emanuele Pucci – Si sta affermando, in modo sempre più marcato, l’utilizzo di piattaforme online a supporto del reparto HR, che consentono diverse funzioni: social learning interattivo, microelearning e lifelong learning; engagement e gamification; condivisione e collaborazione in un’ottica 3.0; adaptive learning; assessment online; performance management e molto altro ancora. Attraverso l’utilizzo di queste piattaforme i reparti HR riescono ad attrarre talenti, fidelizzare le risorse umane all’azienda, creare cultura aziendale, migliorare il benessere organizzativo, promuovere con efficacia i processi di change management o di condivisione obiettivi con i diversi reparti aziendali e tutto ciò utilizzando strumenti semplici da usare e per molti versi già familiari a ogni singolo utente. Con il vantaggio però di far convergere dati, interazioni, condivisioni in sistemi di monitoraggio e tracciamento che sono di grande utilità per gli obiettivi dell’impresa e per migliorare la produttività di ogni elemento”.

COMMENTI